CONSIGLI UTILI

 COME PULIRE LE ZANZARIERE

 

Alcuni suggerimenti per pulire le zanzariere con poche, semplici e pratiche mosse.

 

Zanzariere comuni – Prima di tutto occorre munirsi di sgrassatore e di una spugnetta delicata (no paglietta).Abbassiamo quindi la prima zanzariera da trattare e spruzziamoci sopra lo sgrassatore: in questo modo i grassi accumulati in tutti questi mesi inizieranno a sciogliersi e a liberare i forellini.

A questo punto serviamoci della spugnetta, imbevuta di acqua pulita, e strofiniamola leggermente su tutta la superficie della zanzariera prestando attenzione a che le azioni siano compiute con la massima delicatezza, poiché atti troppo bruschi potrebbero far uscire la zanzariera fuori dai binari.

Lasciamo asciugare e dopo pochi istanti noteremo i grandi progressi fatti: la zanzariera apparirà più pulita e lucida che mai.

 

Zanzariere a plissé – Per quanto riguarda le zanzariere plissettate, invece, bisogna procedere in maniera differente e se vogliamo anche un po’ più complessa.

Prima di tutto muniamoci di un cartoncino e poniamolo nella parte esterna della zanzariera. Dopodiché accendiamo l’aspirapolvere, puntandola proprio in corrispondenza del cartone, continuando ad aspirare lentamente.

Nota bene: la presenza del cartoncino è fondamentale se desideriamo che la polvere venga effettivamente dissolta, poiché il suo ruolo sarà quello di trattenerla e di favorirne l’aspirazione. Inoltre, preverrà che importanti getti d’aria come quelli di un’ aspirapolvere non compromettano la rigidità della rete.

Analoghi trattamenti possono comunque esser effettuati con un panno in micro fibra, con il vaporetto o con la presenza dell’ammoniaca quale agente attivo (non dimentichiamo che il suo liquido ha ottime capacità repellenti).